V8 Supercars: prima giornata della Sargent Security Phillip Island 360

Si è appena conclusa la prima giornata della Sargent Security Phillip Island 360, penultimo round del campionato V8 Supercars 2013. In questa prima giornata, si sono tenute le prime tre sessioni di prove libere.

pi360mclaughlinNella prima sessione, riservata solamente ai rookie ed ai piloti nella metà bassa della classifica e con quindi solo 15 vetture in pista, il più veloce è stato Scott McLaughlin su Holden sponsorizzata Fujitsu del Garry Rogers Motorsport. McLaughlin ha fermato il cronometro sul tempo di 1:32.3355, non andando quindi a migliorare il record di 1:32.0713 fatto segnare da Craig Lowndes nel 2000. Al secondo posto Michael Caruso su Nissan Altima del Norton Hornets, con 1:32.3898 e quindi a 5 centesimi da McLaughlin. Terzo invece Tim Slade con la Mercedes Erebus sponsorizzata Heavy Haulage Australia, che ha fermato il cronometro sul tempo di 1:32.4991 e quindi a poco più di un decimo e mezzo dal miglior tempo della sessione. Da segnalare la presenza nella top5 di un’altra Nissan, quella di Todd Kelly del Jack Daniel’s Racing (1:32.7968), mentre la prima Ford nella classifica di sessione è stata quella di Chaz Mostert sponsorizzata Wilson Security e gestita dal Dick Johnson Racing, che ha siglato il tempo di 1:32.9573.

pi360coulthardNella seconda sessione, la prima aperta a tutti i piloti del campionato, a svettare è stato Fabian Coulthard del Lockwood Racing (gestito dalla struttura del Brad Jones Racing). Coulthard è stato il primo pilota che in questa giornata ha migliorato il recordo del circuito, scendendo sotto la barriera del minuto e 32 secondi e facendo registrare il tempo di 1:31.8883. Unico altro pilota a scendere sotto il tempo di 1:32.0713 è stato Michael Caruso, secondo anche in questa sessione, con il tempo di 1:32.0408. Al terzo posto Mark Winterbottom su Ford del Pepsi Max Crew FPR che ha fermato il cronometro sul tempo di 1:32.1125. Tra le Mercedes Erebus, la più veloce è stata quella di Tim Slade, autore del nono tempo di sessione con 1:32.4543. Dei 5 pretendenti al titolo, oltre a Coulthard primo e Winterbottom terzo, troviamo Lowndes al quinto posto con 1:32.2973, Will Davison decimo con 1:32.5405 e Jamie Whincup solamente diciannovesimo col tempo di 1:33.1800.

pi360adavisonNella terza ed ultima sessione della giornata, a svettare a sorpresa è stato Alex Davison su Ford del team Jeld-wen FPR, che ha abbassato ulteriormente il record del circuito fermando il cronometro sul tempo di 1:30:9555, unico a scendere sotto il muro del minuto e 31. Negli ultimi minuti della sessione, in molti hanno tentato l’assalto al record di Coulthard fatto nella precedente sessione e ciò ha portato al risultato che ben 7 piloti sono scesi sotto il tempo di 1:31.8883 fatto segnare dal pilota Lockwood Racing ed alla fine della sessione in 9 erano riusciti a scendere sotto il tempo del precedente record di Lowndes (ed anche sotto il minuto e 32). Dietro ad Alex Davison, altra sorpresa quella del francese Alex Premat (Fujitsu GRM Holden), secondo col tempo di 1:31.5785 a ben 6 decimi da Davison. Terzo Craig Lowndes, attuale leader del campionato, che con la sua Holden del Red Bull Racing Australia ha realizzato il tempo di 1:31.5944. I 2 alfieri del Pepsi Max Crew FPR hanno chiuso al quinto e sesto posto, con Winterbottom (1:31.6896) davanti a Will Davison (1:31.7096), mentre Coulthard (1:32.0997) e Jamie Whincup (1:32.1297) non sono andati meglio rispettivamente della undicesima e tredicesima posizione. Anche in questa sessione, i migliori piloti Nissan e Mercedes sono stati Caruso e Slade, con il pilota di origini italiane della Nissan all’ottavo posto (1:31.8545) mentre il giovane alfiere Erebus Mercedes ha chiuso al nono posto (1:31.8929).

Classifica completa prima sessione di prove libere
Classifica completa seconda sessione di prove libere
Classifica completa terza sessione di prove libere

Prossimi appuntamenti per la V8 Supercars domani notte, iniziando con la quarta sessione di prove libere a mezzanotte e mezzo (ora italiana), seguita poi dalle qualifiche per la prima corsa del weekend (gara 32 del campionato) alle 2:55 e gara 32, l’ultima gara del campionato che adotterà il formato 60/60, alle 5:45. Nella notte tra sabato e domenica invece, qualifiche alle ore 1:10 per gara 33 ed alle ore 1:55 per gara 34. Le 2 gare, entrambe sulla lunghezza di 100km circa, partiranno alle 3:45 ed alle 6:25.