V8 Supercars: prima giornata a Winton, tra sorprese e problemi di asfalto

20140404_121417__E7R3138

Ad una sola settimana di distanza dal weekend in Tasmania, le vetture V8 Supercars sono di nuovo in pista per il weekend di gara a Winton. Nella notte si sono corse 3 sessioni di prove libere, tra pioggia intermittente e problemi non di poco conto con la superficie del circuito.

Nella prima sessione a svettare è stata la Erebus Mercedes di Will Davison, che proprio allo scadere dei 20 minuti a disposizione per la sessione ha sopravanzato James Moffat, pilota che lo scorso anno proprio sul circuito di Winton ha portato all’unica (finora) vittoria la Nissan Altima. Al terzo posto si è piazzato Scott Pye con la Falcon Wilson Security, seguito da Fabian Coulthard con la prima Holden, Lee Holdsworth con la seconda Mercedes, Chaz Mostert, Rick Kelly, Jamie Whincup, Todd Kelly e Dale Wood a chiudere la Top 10. Craig Lowndes ha chiuso solamente tredicesimo, Scott McLaughlin sedicesimo con la prima delle 2 Volvo mentre Mark Winterbottom non è andato oltre il ventesimo tempo. Nonostante una leggera pioggia all’inizio, la sessione si è svolta quasi regolarmente, eccezion fatta per una bandiera rossa a metà sessione a causa di un’uscita di pista di Michael Caruso alla curva 7.

Nella seconda sessione, svoltasi su asfalto bagnato, a marcare il miglior tempo è stato il veterano Russell Ingall sulla Commodore del Lucas Dumbrell Motorsport, seguito da Tim Slade, James Courtney e Jason Bright a siglare una Top4 interamente Holden. Quinto McLaughlin su Volvo S60, seguito da Shane Van Gisbergen, Garth Tander, i fratelli Rick e Todd Kelly con le migliori Altima e Whincup a chiudere la Top10. Subito dietro, all’undicesimo posto, Craig Lowndes, seguito al dodicesimo da Lee Holdsworth con l’unica Mercedes scesa in pista in questa sessione, mentre la miglior Ford è risultata essere quella di David Reynolds, quattordicesimo. Anche questa sessione è stata caratterizzata da una bandiera rossa, stavolta per l’uscita di pista di Fabian Coulthard alla curva 3, mentre Will Davison, i 2 piloti FPR Winterbottom e Mostert e Scott Pye hanno deciso di non scendere in pista.

Nella terza ed ultima sessione di prove libere della giornata, il più veloce è stato Fabian Coulthard, davanti alla E63 AMG di Lee Holdsworth. A seguire, ben 5 Holden una dietro l’altra, ovvero quelle di Van Gisbergen, Lowndes, Slade, Bright e Whincup, con la Top 10 chiusa da Rick Kelly (Nissan), McLaughlin (Volvo) e Davison (Mercedes). Nuovamente Reynolds migliore tra i piloti Ford al tredicesimo posto, con Winterbottom solamente diciannovesimo. 2 bandiere rosse anche in questa sessione, per le uscite di Michael Caruso alla curva 3 e Scott Pye alla curva 7.

Classifica completa prima sessione di prove libere
Classifica completa seconda sessione di prove libere
Classifica completa terza sessione di prove libere

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Come dicevamo, il problema più grande che ha caratterizzato la giornata, soprattutto nella prima sessione, è stato l’asfalto del circuito di Winton. Nei giorni scorsi infatti, la direzione del circuito ha deciso di riparare la superficie del tracciato usando un apposito sigillante per chiudere le crepe presenti nell’asfalto. Tale sigillante però non è risultato all’altezza del compito, sgretolandosi e lasciando in pista detriti, rendendo quindi il lavoro dei piloti difficoltoso e creando un serio problema anche sul fronte della sicurezza. Per porre rimedio alla situazione, una squadra di esperti è in viaggio da Melbourne verso Winton per valutare lo stato del tracciato ed intervenire nel modo più opportuno, in modo da poter portare a conclusione il weekend di gara. Nei tweet di Rick Kelly riportati qui sotto, potete vedere la situazione del tracciato prima del via della prima sessione di libere, quando alcune serie di supporto avevano già girato sul tracciato.

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Gli appuntamenti di questa notte: qualifiche per Gara 7 (10 minuti) alle 2:00, seguite da quelle per Gara 8 (10 minuti) alle 2:20. Il via di Gara 7 è alle 5:00, mentre quello di Gara 8 alle 7:25. Entrambe le gare si svolgeranno sulla distanza di 34 giri.

[divider]
[space height=”20″]

[divider]
[space height=”20″]