V8 Supercars: a Whincup e Dumbrell la Pirtek Enduro Cup 2014

Race 32

Si è svolto nel weekend appena trascorso la Castrol Edge Gold Coast 600, ultimo appuntamento della Enduro Cup e terzultimo appuntamento del campionato. La coppa è rimasta in casa Red Bull (che l’anno scorso aveva vinto con Craig Lowndes e Warren Luff), con Jamie Whincup e Paul Dumbrell che se la sono portata a casa grazie anche ai risultati di Surfers Paradise (un secondo ed un primo posto).

Nella prima gara da 300km a vincere è stata la coppia Shane Van Gisbergen – Jonathon Webb (partiti dalla pole), che si sono rifatti così della delusione di Bathurst, chiudendo la gara davanti a Whincup – Dumbrell e a Mark Winterbottom – Steve Owen, con questi ultimi però penalizzati a causa di un contatto all’ultima curva dell’ultimo giro con la vettura #47 Supercheap Auto e con quindi la coppia Tim Slade – Tony d’Alberto sul gradino più basso del podio.

Quinta ha chiuso la coppia Nissan Michael Caruso – Dean Fiore, che ha preceduto i vincitori di Bathurst Chaz Mostert e Paul Morris, con il primo autore di una straoridinaria rimonta dopo che il secondo, nelle prime fasi di gara, si era ritrovato in difficoltà finendo addirittura doppiato. Settima la coppia Volvo Scott McLaughlin – Alex Premat, con la DJR #16 di Scott Pye- Ash Walsh, la coppia Lucas Dumbrell Motorsport Russell Ingall – Tim Blanchard e quella HRT Garth Tander – Warren Luff a chiudere la Top 10.

Male la coppia Craig Lowndes – Steve Richards, che ha chiuso la gara al diciottesimo posto dopo una lunga sosta ai box per riparare lo splitter anteriore danneggiato. Dodicesima la miglior coppia Mercedes, quella composta da Lee Holdsworth e Craig Baird che finalmente riescono a concludere una gara della Enduro Cup, mentre i compagni di squadra, i fratelli Will e Alex Davison, chiudono ventunesimi ed ultimi dei classificati.

Nella seconda gara, insieme a Whincup – Dumbrell sono saliti sul podio McLaughlin – Premat (partiti dalla pole, la ottava stagionale per McLaughlin) e Caruso – Fiore. Di poco fuori dal podio la coppia Slade – d’Alberto, con Van Gisbergen – Webb che chiudono al quinto posto dopo esser crollati al diciannovesimo, a causa di un drive-through assegnato al neozelandese per un’infrazione commessa al restart dopo uno dei periodi di Safety Car.

La coppia Bottle-O David Reynolds – Dean Canto, quella Lockwood Racing Fabian Coulthard – Luke Youlden, Ingall – Blanchard, la coppia Jack Daniel’s Rick Kelly – David Russell e quella HHA Nick Percat – Olver Gavin chiudono la Top 10, con Lowndes – Richards appena fuori in undicesima posizione a causa di una strategia sbagliata per quanto riguarda i pit-stop. Ventunesima l’unica Mercedes giunta al traguardo, quella dei fratelli Davison.

Classifica completa qualifiche Gara 1
Classifica completa Top 10 Shootout
Classifica completa Gara 1

Classifica completa qualifiche Gara 2
Classifica completa Gara 2

A soli 2 appuntamenti dalla conclusione del campionato, Jamie Whincup (2835) estende a 402 punti il vantaggio sul secondo, Mark Winterbottom (2433). Al terzo posto sale Shane Van Gisbergen (2357), che precede Craig Lowndes (2331) e Fabian Coulthard (2192).

Classifica completa piloti e team

Prossimo appuntamento nel weekend 14-16 Novembre con la Phillip Island 400, penultimo appuntamento 2014.