V8 Supercars: Whincup pigliatutto nella seconda giornata in Tasmania

1-Whincup-EV02-14-3530

Si sono tenute nella notte le prime 2 gare e le relative qualifiche del weekend V8 Supercars in Tasmania. La giornata odierna  sul circuito di Symmons Plains ha visto un totale dominio di Jamie Whincup, che si è aggiudicato 2 pole position e 2 vittorie. Vediamo nel dettaglio cosa è successo.

[divider]
[space height=20]

Qualifiche

Nella prima delle 2 sessioni di qualifiche, come detto il più veloce è stato Jamie Whincup davanti al compagno di squadra Craig Lowndes, che si è piazzato al secondo posto in entrambe le sessioni. Al terzo posto, nelle qualifiche di Gara 4, si è invece piazzato Russell Ingall, con la Holden Repair Management Australia del Lucas Dumbrell Motorsport, davanti al pilota Holden Racing Team James Courtney, a siglare una Top4 completamente Holden. Terza fila per le prime Ford Falcon, quella verde/nero Bottle-O di David Reynolds davanti alla Pepsi Max FPR di Mark Winterbottom. Quarta fila tutta neozelandese, con Scott McLaughlin e la sua Volvo S60 settimi davanti alla Commodore V.I.P. Petfoods di Shane Van Gisbergen, mentre chiudono la Top 10 Chaz Mostert e Will Davison con la Erebus Mercedes E63. Unico costruttore a non essere entrato in questa sessione tra i primi 10 è Nissan, che ha chiuso la sessione con il diciassettesimo posto di James Moffat come miglior risultato. Unico pilota a non aver fatto registrare nella sessione tempi cronometrati è stato Nick Percat, che con la sua Holden Heavy Haulage Australia si è insabbiato in curva 4 durante il primo giro lanciato, portando quindi ad uno stop temporaneo la sessione con bandiera rossa.

Nelle qualifiche per Gara 5 invece, dietro alla coppia Red Bull si sono issati Winterbottom e McLaughlin, seguiti da Fabian Coulthard e Lee Holdsworth in terza fila, mentre chiudono la Top10 Will Davison e Todd Kelly su Nissan Altima in quarta fila e Garth Tander e Reynolds in quinta. Tutti i 5 costruttori presenti in Top10 quindi in questa sessione, con entrambe le E63 presenti tra i primi 10 per la prima volta. Da segnalare l’ottima prestazione dello svedese Robert Dahlgren, che dopo aver chiuso la prima qualifica al ventunesimo posto chiude la seconda ad un passo dalla Top 10 all’undicesimo posto, a soli 3 centesimi da David Reynolds. Craig Lowndes comunque verrà successivamente squalificato per irregolarità tecnica, vedendosi quindi costretto a scattare al via di Gara 5 dal venticinquesimo ed ultimo posto.

Classifica completa qualifiche Gara 4
Classifica completa qualifiche Gara 5

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Gare 4 e 5

Al via della prima gara del weekend è Lowndes che riesce a sfruttare meglio la partenza dalla prima fila, sopravanzando il compagno di squadra. Lowndes quindi comanderà i primi 26 dei 42 giri totali della gara, prima di perdere la leadership a causa di quello che è a tutti gli effetti il primo vero contatto in pista con Whincup in 8 anni che i 2 sono compagni di squadra. Ad approfittare della situazione è stato proprio il 5 volte campione, che ha vinto davanti a James Courtney e Mark Winterbottom, finalmente di nuovo a podio. Dietro di loro, Russell Ingall, Scott McLaughlin, Garth Tander e Will Davison, con Lowndes che chiude ottavo dopo essere piombato all’undicesimo posto dopo il contatto con Whincup, mentre Fabian Coulthard e Scott Pye chiudono la Top10. Gara da dimenticare per Nissan, che raccoglie solamente un diciottesimo posto con James Moffat come miglior risultato, mentre i fratelli Kelly sono gli unici 2 ritirati della gara a causa di problemi tecnici.

Whincup si ripete poi in Gara 5, giungendo al traguardo primo davanti a Winterbottom e Coulthard. Quarto McLaughlin su Volvo davanti a Lowndes, autore di una rimonta epica dall’ultima posizione di partenza ed aiutato anche dai 2 ingressi della safety car durante la gara, il primo poco dopo la partenza a causa dell’uscita di pista di Davison in curva 4 ed il secondo invece a pochi giri dalla conclusione per via del testacoda di Rick Kelly, causato da Chaz Mostert (prontamente penalizzato). Nonostante comunque la neutralizzazione nelle ultime fasi di gara, Lowndes non è riuscito ad approfittare della situazione e sopravanzare McLaughlin, accontentandosi alla fine del quinto posto finale. Chiudono la Top10 Jason Bright, Garth Tander, Scott Pye, Jack Perkins e Lee Holdsworth, mentre Moffat si conferma migliore tra i piloti Nissan chiudendo al tredicesimo posto. Davison e Rick Kelly hanno comunque concluso la gara, rispettivamente ventitreesimo e ventiquattresimo, mentre l’unico vero ritiro della gara è stato quello di Nick Percat, a causa di problemi tecnici.

Classifica completa Gara 4
Classifica completa Gara 5

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Prossimi appuntamenti, le qualifiche di Gara 6 alle 1:20 mentre il via di Gara 6, sulla distanza di 84 giri pari a 200km, è previsto per le 6:55.

[divider]
[space height=”20″]

Il weekend V8 Supercars a Symmons Plains