Categorie
V8SC

V8 Supercars: a Winton arriva la prima vittoria Mercedes

20140405_172255_4-Holdsworth-EV03-14-4130

Prosegue a Winton il weekend del campionato V8 Supercars. Nella notte italiana, si sono svolte 2 sessioni di qualifica e le prime 2 gare del weekend. La notizia più rilevante di questa giornata è la prima vittoria di Erebus Mercedes, ad opera di Lee Holdsworth. Ma andiamo con ordine e vediamo cosa è successo stanotte, a partire dalle qualifiche.

[divider]
[space height=20]

Qualifiche

In entrambe le sessioni da 10 minuti a spuntare la pole è stato Fabian Coulthard, sulla Holden Commodore Lockwood Racing. A formare una prima fila tutta neozelandese per Gara 7 ci ha pensato Shane Van Gisbergen, autore del secondo tempo. Seconda fila per Dale Wood e Craig Lowndes, terza per James Moffat (migliore tra i piloti Nissan) e Jason Bright, quarta per Rick Kelly e Nick Percat, mentre chiudono la Top10 in quinta fila Chaz Mostert (migliore tra i piloti Ford) e Garth Tander. Scott McLaughlin nuovamente migliore del duo Volvo al dodicesimo posto, seguito al tredicesimo da Lee Holdsworth migliore del duo Erebus. Subito dietro al quattordicesimo Jamie Whincup, con Will Davison ventesimo e Mark Winterbottom addirittura penultimo in ventiquattresima posizione.

Prima fila tutta neozelandese anche per Gara 8, con McLaughlin in prima fila accanto al poleman Coulthard. Dietro di loro, in seconda fila, Van Gisbergen e Holdsworth, seguiti da David Reynolds e Winterbottom in terza con le migliori Ford. Quarta fila per Moffat e Tim Slade, con Mostert e Scott Pye che chiudono la Top10 in quinta fila. Malissimo è andata in questa sessione alla Red Bull, con Whincup ventunesimo e Lowndes ventitreesimo, mentre Will Davison ha chiuso al quattordicesimo posto.

Classifica completa qualifiche Gara 7
Classifica completa qualifiche Gara 8

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Gara 7

Nella prima movimentata gara della giornata a vincere è stato il poleman Fabian Coulthard, che ha preceduto al traguardo Shane Van Gisbergen e Dale Wood. Quarto Jason Bright, a coronare una gara perfetta per il Brad Jones Racing che piazza quindi le proprie 3 vetture in Top4, seguito dalle 2 Erebus Mercedes di Davison e Holdsworth, rispettivamente quinto e sesto. Winterbottom, Lowndes e Whincup hanno chiuso nell’ordine settimo, ottavo e nono, con Russell Ingall che chiude la Top10 nonostante un drive-through criticatissimo dal pilota che, nelle fasi finali di gara, lo ha fatto precipitare dal terzo al quindicesimo posto.

La gara è stata caratterizzata da 3 ingressi della safety car. Il primo si è reso necessario a metà gara a causa dello stop della Volvo di McLaughlin. Il secondo, avvenuto dopo solo un giro dal restart, è stato necessario a causa di 2 incidenti avvenuti in punti diversi del tracciato nello stesso giro: il primo è avvenuto alla prima curva, a causa di un errore di Mostert che ha provocato un contatto tra più vetture in cui ad averne la peggio sono state quelle di James Courtney e Slade (costretti al ritiro), mentre il secondo è avvenuto alla curva 6 ed ha visto protagonisti Reynolds e Percat, con il primo finito in testacoda ed il secondo a muro. Il terzo ed ultimo ingresso della safety car si è reso necessario a pochi giri dalla fine, a causa dello stop della Nissan Altima di Todd Kelly (classificatosi comunque migliore tra i piloti Nissan al diciassettesimo posto) a causa di problemi al motore, con il conseguente restart avvenuto a soli 10 giri dalla fine.

Classifica completa Gara 7

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Gara 8

Come già detto in apertura di articolo, a vincere Gara 8 e portare quindi al primo successo la E63 AMG è stato Lee Holdsworth, che è riuscito a sopravanzare a pochi giri dal termine della gara un Coulthard in crisi con le gomme e che alla fine chiuderà terzo, sorpassato anche da Winterbottom. Dietro di loro, Reynolds e David Wall hanno chiuso quarto e quinto, facendo quindi marcare 3 Ford Falcon in Top5, seguiti da Moffat (nuovamente miglior pilota Nissan), Bright e Will Davison, che con questo risultato permette ad Erebus di segnare la quarta gara di fila con entrambe le vetture in Top10. Chiudono la Top10 Courtney e Mostert, con quindi 3 delle 4 vetture FPR tra le prime 10. Gara assolutamente da dimenticare per Red Bull, che dimostra quindi di non trovarsi a proprio agio a Winton. Lowndes infatti chiude solamente sedicesimo, con Whincup addirittura diciannovesimo e che deve quindi, per il momento, dire addio al secondo posto in classifica, superato da Coulthard. Intera giornata invece da dimenticare per Volvo, che dopo il doppio ritiro di Gara 7 vede i propri piloti chiudere Gara 8 agli ultimi 2 posti, con Robert Dahlgren ventiquattresimo e McLaughlin venticinquestimo alle prese con problemi elettrici sulla propria S60.

Classifica completa Gara 8

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Ultimi appuntamenti del weekend: qualifiche di Gara 9 (20 minuti) alle 3:20, con il via di Gara 9 (67 giri) alle 7:30.

[divider]
[space height=”20″]

Il weekend V8 Supercars a Winton

Prima giornata a Winton, tra sorprese e problemi di asfalto | A Winton arriva la prima vittoria Mercedes | Prima pole per Volvo e McLaughlin ma a vincere è Winterbottom

[divider]
[space height=”20″]


Di Dario Riccioni

Appassionato di sport motoristici in generale, ho una particolare adorazione per le ruote coperte, vetture turismo in particolare. Su MotorSport Rants mi occupo di V8 Supercars, BTCC e DTM. Mi trovate anche su Twitter (@darioriccioni), su Facebook e su Google+.