Categorie
V8SC

Whincup domina le qualifiche V8 Supercars a Sydney

E’ iniziata questa notte la seconda giornata del gran finale V8 Supercars 2013 al Sydney Olympic Park. Vediamo i risultati delle qualifiche valide per la penultima gara del campionato.

syd500tanderNella prima sessione di qualifiche, l’attuale leader del campionato Jamie Whincup è risultato il più veloce, portando la propria Holden Commodore del Red Bull Racing Australia a girare sui quasi 3 chilometri e mezzo del circuito ricavato sulle strade del Sydney Olympic Park in 1:27.3878 ed andando ad abbassare il precedente record fatto registrare nel 2011 da Will Davison. In seconda posizione si è issata la Holden 97 di Tekno Autosport guidata da Shane Van Gisbergen, a poco più di 2 decimi e mezzo da Whincup, mentre al terzo posto ha chiuso Will Davison con la Ford Falcon del Pepsi Max Crew FPR a poco meno di 3 decimi. A seguire troviamo Fabian Coulthard (Lockwood Racing BJR) quarto a 4 decimi e mezzo, Craig Lowndes (compagno di squadra di Whincup e secondo in classifica a 20 punti dalla vetta) quinto a poco più di 5 decimi, Jason Bright (Team BOC BJR) sesto a 2 centesimi da Lowndes, Mark Winterbottom (Pepsi Max Crew FPR) settimo a poco più di mezzo secondo dal primo e chiudono la Top 10 Tony d’Alberto (Team HiFlex), Jonathon Webb (Darrell Lea Tekno Autosport) e David Reynolds (Bottle-O FPR). Per quanto riguarda Mercedes e Nissan, i migliori sono stati rispettivamente Tim Slade (Heavy Haulage Australia Erebus) dodicesimo a poco più di 8 decimi da Whincup e Rick Kelly (Jack Daniel’s Racing) sedicesimo con la sua Altima a 9 decimi. Da segnalare che, nel corso della sessione, Garth Tander (Holden Racing Team) è andato a muro in curva 1, portando la direzione di gara ad esporre la bandiera rossa. Come da regolamento V8 Supercars, essendo Tander responsabile dell’interruzione delle qualifiche si è visto cancellare i propri tempi e partirà quindi in ventottesima ed ultima posizione. La partecipazione alla gara è stata in dubbio a causa dei danni riportati dalla propria Holden, ma il team è riuscito a ripristinare la HRT numero 2 e quindi potrà schierarsi in ultima fila per Gara 35.

syd500whincupI primi 10 piloti delle qualifiche si sono poi affrontati nell’ultimo Top10 Shootout della stagione, scendendo in pista in ordine inverso rispetto alla classifica della precedente sessione. Il primo a scendere in pista è stato quindi David Reynolds (1:30.2878), seguito da Jonathon Webb (1:29.6260) e Tony d’Alberto (1:298785). Dopo questi 3 piloti, è stato il turno del primo dei 4 pretendenti al titolo, Mark Winterbottom, che è balzato in testa alla classifica provvisoria con il tempo di 1:28.9870, seguito da Jason Bright che ha fermato il cronometro su 1:29.6461. A metà dello Shootout quindi la classifica vedeva Winterbottom in testa, seguito da Webb, Bright, d’Alberto e Reynolds. Sesto pilota a scendere in pista è stato Craig Lowndes che però è  stato autore di un errore nel suo giro e non è andato oltre il tempo di 1:31.8210, seguito da Fabian Coulthard (1:29.7983) e da Will Davison (ancora matematicamente in lotta per il titolo) che però ha chiuso a circa 7 decimi dal compagno di squadra (1:29.6977). Penultimo a scendere in pista è Van Gisbergen che ha segnato un ottimo 1:29.1466, a circa un decimo e mezzo da Winterbottom, seguito da Whincup, che ha dato il massimo nel proprio giro ed ha fermato il cronometro sul tempo di 1:28.8137, prendendosi quindi la pole. La griglia di partenza di Gara 35 vedrà quindi Whincup e Winterbottom in prima fila, seconda fila tutta Tekno Autosport con Van Gisbergen davanti a Webb, Bright e Will Davison in terza fila, Coulthard e d’Alberto in quarta e chiudono la Top10 Reynolds e Lowndes in quinta fila. La partenza di Gara 35, al calare del sole in Australia, prenderà il via alle 7:10 ora italiana.

Classifica completa qualifica Gara 35
Classifica completa Top10 Shootout Gara 35


Di Dario Riccioni

Appassionato di sport motoristici in generale, ho una particolare adorazione per le ruote coperte, vetture turismo in particolare. Su MotorSport Rants mi occupo di V8 Supercars, BTCC e DTM. Mi trovate anche su Twitter (@darioriccioni), su Facebook e su Google+.