Citroen conferma lo sbarco nel WTCC!

Sono stati di parola. Avevano detto fine mese e a fine mese è arrivata la decisione ufficiale. Citroen Racing si prepara al debutto nel WTCC a partire dal prossimo anno. La casa francese è così il terzo costruttore impegnato in prima persona nella serie promossa da Marcello Lotti, dopo Honda e Lada, in attesa di capire le reali intenzioni di Seat e degli altri costruttori di cui si vocifera da tempo.

Con la casa della doppia spiga ci sarà Sebastien Loeb, leggenda vivente dei rally con 9 titoli mondiali consecutivi sulle strade sterrate. Il francese, dopo i successi a ripetizione nel WRC, quest’anno ha preso un anno sabbatico correndo qui e là. Fra pochi giorni prenderà parte alla Pikes Peak con l’infernale Peugeot 208 T16, un mostro da 875 cavalli per 875 kg di peso, ma nel 2013 corre anche l’intero FIA GT con una McLaren e ha corso fin’ora due gare nel Porsche Supercup. “Per abituarsi alla pista”, dice. Giusto per non farsi mancare nulla e non perdere le vecchie abitudini, quest’anno, inoltre, parteciperà a quattro rally iridiati. Su tre prove già disputate, è finito tre volte a podio vincendo a Montecarlo e in Argentina e arrivando secondo in Svezia. Dopo 7 gare, di cui ne ha disputate solo tre, è quarto in classifica generale e primo tra i piloti Citroen…

Compagno di squadra del francese potrebbe essere Alain Menu, volpone delle corse turismo e pilota ufficiale Chevrolet fino allo scorso anno, rimasto senza volante quando gli americani hanno deciso di abbandonare la serie. Lo svizzero, due volte campione BTCC, quest’anno corre nella Porsche Supercup e insieme a Loeb ha già assaggiato un prototipo di vettura turismo basato sulla DS3 WRC. Proprio questa vettura, la DS3, potrebbe essere l’auto prescelta per il debutto, sfruttando tutte le sinergie su motore e componenti tra WTCC e WRC, ma nessuna notizia ufficiale è giunta in merito.

“Il WTCC è basato su molti aspetti che sono essenziali per Citroen – sono le parole di Frédéric Banzet, CEO di Citroën – un’estesa copertura mediatica, regolamenti che tengono bassi i costi e un calendario mondiale. Il nostro coinvolgimento in questo campionato da a noi non solo un’ulteriore possibilità di mostrare il nostro Créative Technologie ma ci da anche modo di espandere il nostro marchio in mercati emergenti come Cina, Russia e Sud America.”

Competere in una categoria per la prima volta, partendo da un foglio bianco, è sempre una grande sfida per la nostra divisione – ammette Yves Matton, anima del reparto corse Citroën – Dovremo essere capaci di riutilizzare gran parte della nostra esperienza, partendo dal motore della nostra DS3 WRC. I lavori sono già iniziati nel nostro centro tecnico di Versailles e i primi test della nostra macchina sono previsti nelle prossime settimane per poterci preparare al meglio alla stagione 2014.”

Sébastien Loeb non nasconde l’entusiasmo per il suo futuro da pistard: “E’ un sogno pensare che stiamo per scrivere un nuovo capitolo nella nostra storia. Non vedo l’ora di iniziare i test con l’auto nuova. Sto utilizzando questo mio anno di transizione per provare nuove esperienze e migliorare la mia guida in circuito. Non mi aspetto di vincere da subito, ma sono determinato ad ottenere un successo quanto prima.

Dalla Citroen ci tengono a far sapere che il programma WTCC non determinerà lo stop a quello nel mondiale rally. Se è vero che la Total accompagnerà la squadra francese in questa nuova avventura, i nuovi accordi stretti con Abu Dabhi assicureranno futuro anche alle corse su strade sterrate.

[follow id=”Palumbo_Max” ]