Wtcc: Tarquini solo nell’oceano Citroen

Il Mondiale Turismo continua la sua campagna asiatica in quel di Shanghai. Con due round ancora da disputare, il titolo costruttori è stato assegnato al termine di gara-1, e non è troppo difficile immaginare chi si sia accaparrato questo trofeo: stiamo ovviamente parlando della Citroen che si è pure permessa il lusso di una parata trionfale sotto la bandiera a scacchi della prima corsa cinese.López vince Gara 1 a Shanghai, Citroën Campione

Jose Maria Lopez ha preceduto i suoi compagni di squadra Muller e Loeb i quali hanno inseguito invano l’argentino praticamente per tutta la corsa, partita con una vera e propria “eliminazione”: Ma e Valente stallano restando piantati in griglia, alla prima curva contatto tra Filippi e Coronel, le due Chevrolet si girano scatenando il caos nel gruppo dove rimangono coinvolti Huff, Tarquini, Chilton, Lapierre e Monteiro con gli ultimi due che riescono a continuare, seppur con le vetture danneggiate. I motivi di interesse rimangono nelle retrovie visto che il terzetto Citroen è imprendibile: Ma prova a risalire regalando bagarre con Michelisz e Lapierre e finendo poi per ritirarsi nel finale. Il primo degli “altri” è Nicky Catsburg che, scampato al crash iniziale, porta la sua Lada in quarta posizione.

López centra una grande Pole Position a Shanghai

Molto più emozionante la seconda corsa, che ha visto un’eroica prestazione del “Cinghio” Tarquini. Partito in prima fila riesce a tenere dietro le Citroen per gran parte della gara (senza dimenticare un contatto con Valente che causerà il ritiro e l’ira del francese) fino a quando Muller sfrutta il marziano motore della sua C-Elyseè per passare il pilota di Giulianova in rettilineo. Il destino del driver della Honda sembra segnato con Lopez e Loeb che si fanno minacciosi alle sue spalle, ma è fantastico nel chiudere tutte le porte all’aspirante bi-campione mondiale precedendolo sul traguardo per 25 millesimi.

Tarquini: "Muller mi ha passato, López no!"

Altra buona prestazione per la Lada con Rob Huff che chiude 5° mentre Lapierre finisce 9° e Catsburg si ritira. Al termine del weekend cinese, “Pechito” Lopez mette un’altra fetta di mondiale nelle sue tasche e, con la Citroen già campione, il leitmotiv del campionato è purtroppo già segnato. Si spera di ammirare battaglie e sportellate anche nei due appuntamenti di Buriram e Losail, culmine di questa stagione 2015 del Wtcc.

 

Appuntamento al 30 ottobre/1 novembre!

 

Alessio Sambruna