Touring Weekly: Huff ‘contro’ Citroen, cresce il TCR Italia, Comini vuole il BTCC e…

Torna l’appuntamento settimanale sul turismo da corsa firmato Motorsport Rants. Vediamo cosa è successo negli ultimi sette giorni nel rugby dell’automobilismo sportivo…

 

Cresce il TCR Italia, per ora sono tutte Leon, ma…

2015-img-CIT-Mixed-notizie-giacon-jonathanSe il buongiorno si vede dal mattino, il prossimo Campionato Italiano Turismo sembra crescere sotto una buona stella. Messi in cascina i si di BRC con tre Leon e le prime 4 TCS (due Civic e due Polo), negli ultimo giorni sono arrivate le conferme per altre nuove vetture. Si inzia con la famiglia Giacon, che schiererà Jonathan, vincitore del Trofeo Leon Italia 2015, in TCR con una vettura ancora da definire e il ‘piccolo’ Kevin in TCS con “una super novità che lascerà tutti a bocca aperta. Sarà un’italiana ed è già in lavorazione, sarà una novità assoluta.” Jonathan sarà seguito da Christian Pescatori, mentre coach driver per Kevin sarà Luca Rangoni.

Altra vettura attesa al via del CIT 2016 è la Leon del Faro Racing per Fabrizio Paolo Tablò, che farà da team manager e, nel caso non trovasse un giusto pilota, anche da driver. Rimangono le ‘promesse’ di Top Run e Romeo Ferraris di vedere in griglia qualche Giulietta e almeno un’Impreza, mentre si attende il nome del team che schiererà le Civic Step 2 TCR.

 

Comini sempre alla ricerca di un contratto e stuzzica il BTCC

2015-2015 Singapore Race2---25 Stefano Comini_109Ai microfoni di #RetroBox 2.0 Stefano Comini l’aveva detto: “Per il 2016 voglio un contratto, sono il Campione TCR non voglio ancora sbattermi per trovare un sedile. Mi piacerebbe che qualcuno mi chiamasse.” Così, in attesa che l’agognata chiamata arrivi dalla serie di Lotti, Stefano manda segnali ben poco criptati oltremanica dalle colonne di Autosport.com: “Mi piacerebbe fare un round nel BTCC. E’ il mio sogno. Considero il BTCC molto più interessante nel mondiale turismo, che ora è abbastanza noioso.” Secco, diretto, preciso. Chiaro il concetto?

 

Huff: “Finalmente la Citroen se n’è andata!

1690529Lo pensavano tutti, finalmente qualcuno l’ha detto: Robert Huff, prossimo pilota Honda, non ha usato giri di parole per dire che la dipartita del Double Chevron in fondo è un bene per tutto il WTCC. “Hanno fatto un ottimo lavoro, forse anche troppo. Avevano un budget decisamente superiore a tutti gli altri.” ha detto l’inglese ai microfoni di Autosport, facendo comunque notare che “la squadra ha fatto un ottimo lavoro“, ma che “senza contare le loro auto, Lada, Honda e Chevrolet hanno lottato alla pari garantendo uno spettacolo non percipito a causa del dominio Citroen.” Huff va oltre, facendo notare come “l’impossibilità per gli altri Costruttori di lottare per la vittoria ha fatto perdere mordente alle Case impegnate.

Come dargli torto… Speriamo che l’arrivo di Volvo e la partenza di Citroen possano dare al WTCC quella scarica di adrenalina che al momento latita, ma occhio a gioire troppo presto: le C-Elysèe saranno ancora le vetture da battere nel 2016 e difficilmente gli altri colmeranno il gap nella prossima stagione. E nel 2017 le francesi potrebbero far male anche da private se manterranno l’attuale vantaggio…

 

Il TCR Germania inizia con 23 auto!

2015_photo_news_256-600x354Riportare tutte le notizie dei vari campionati nazionali TCR non è cosa semplice, ma questa meritava: il TCR Germania ha annunciato una starting grid con ben 23 vetture! Mica male per un campionato al debutto… 12 piloti già confermati di 4 nazioni diverse. Ancora non c’è stato alcun annuncio ma è facile pensare di vedere al via oltre alle SEAT Leon e qualche Civic, sicuramente le Vw Golf e le Opel Astra di casa, con buone possibilità di ammirare un parco auto decisamente vario al pari della serie internazionale.

Queste le date del TCR Germania, tutte incluse nei pacchetti ADAC che comprendono anche GT Master e Formel 4, ad eccezione della tappa di Oschersleben che verrà disputata insieme alla serie internazionale. Due le visite oltre confine, in Austria all’A1-Ring\Zeltweg\Red Bull Ring e una in Olanda a Zandvoort:

7 aprile Oschersleben
1 maggio Sachsenring
19 giugno Oschersleben
24 luglio Red Bull Ring
07 agosto Nürburgring
21 agosto Zandvoort
2 novembre Hockenheim
Massimiliano Palumbo