Touring Weekly: Tarquini alla Lada, nuovo trofeo privati e la Giulietta al Mugello

Torna l’appuntamento settimanale sul turismo da corsa firmato Motorsport Rants. Vediamo cosa è successo negli ultimi sette giorni nel rugby dell’automobilismo sportivo…

03715015_188-1024x683

Nuova line-up Lada nel WTCC: Tarquini e Valente raggiungono il confermato Catsburg

Dai e ridai, alla fine i rumors sono stati tutti confermati. Con un trionfale comunicato stampa questa mattina la Lada Sport Rosneft ha annunciato di aver rinnovato per due terzi – completamente se pensiamo all’inizio della stagione scorsa – la sua formazione di piloti per il mondiale turismo 2016. Confermato Nick Catsburg, arrivato a metà 2015 ed entrato subito nelle grazie dei russi, ma la gran notizia è l’arrivo del ‘vecchietto’ Tarquini e del ‘troppo giovane’ Valente al volante della Vesta. I due neo arrivati hanno già avuto modo di provare la Lada con gli ultimi upgrade e si sono ovviamente detti soddisfatti, vedremo.

Due punti fondamentali, oltre alla graditissima conferma del Cinghio sulla griglia 2016, bello incarognito e pronto a dimostrare che lui è esperto, non vecchio. Punto 1: Valente è il secondo privato che quest’anno diventa ufficiale, una gran bella storia per i giornali, una strepitosa occasione per il pilota e un asso nella macchina per Eurosport Events che prova a incentivare la rinnovata coppa indipendenti… Il secondo punto? Beh…vedere questi due nella stessa squadra!

 

Il WTCC rilancia il Trofeo Indipendenti

Eurosport Events, dopo anni a ricercare le Case ufficiali a discapito dei piccoli team e dei piloti privati, ha cambiato rotta e prova incentivare i driver che non dispongono di mezzi ufficiali, visto che al momento non ce ne sono tanti – praticamente certo il solo Coronel oltre alle Citroen – sulla griglia di partenza 2016. Il trofeo indipendenti diventa da quest’anno WTCC Trophy e i partecipanti, che non potranno godere di supporto finanziario nè tecnico – qualcuno ha detto Michelisz? – da parte di un Costruttore, potranno spartirsi un montepremi di 500 mila euro, raddoppiato rispetto alla scorsa stagione.

Inoltre, per garantire maggiore visibilità ai piloti che investono di tasca propria, i primi tre di categoria saliranno sul podio e il vincitore verrà invitato nella conferenza stampa post gara, oltre a tutta una serie di iniziative per aumentare il ritorno di immagine degli indipendenti. La scala dei punti è la solita, 10-8-6-5-4-3-2-1, con l’aggiunta del punto per la pole di categoria e quello per il giro veloce in gara.

La stessa scala di punteggio sarà applicata per la classifica riservata ai team, che prenderanno punti dalle prime due auto classificate in 0gni gara.

 

giulietta_mugello

La Giulietta TCR prosegue i test in vista della stagione 2016

L’Alfa Romeo Giulietta sviluppata da Romeo Ferraris prosegue i test in vista del debutto agonistico 2016. Attesa in due\tre esemplari nel mondiale e almeno uno in Italia – un altro correrà in Belgio -, la media del Biscione ha affrontato l’asfalto bagnato del Mugello per una due giorni di test che ha soddisfatto il boss Mario Ferraris, che ha parlato di vettura equilibrata e veloce. Speriamo!

Massimiliano Palumbo