Touring Weekly: il ritiro di Rydell, test WTCC a Vallelunga, il TCR e il CIT, Filippi con l’atroce livrea e…

Torna l’appuntamento settimanale sul turismo da corsa firmato Motorsport Rants. Vediamo cosa è successo negli ultimi sette giorni nel rugby dell’automobilismo sportivo…

_ML20708-1024x683

Rickard Rydell appende il casco al chiodo, ma non ci abbandona!

Dopo 20 anni di carriera conditi da un buon numero di titoli e vittorie di tappa, lo svedese volante Rickard Rydell ha annunciato ieri il ritiro dal mondo delle competizioni. O meglio, ha annunciato di aver appeso il casco al chiodo, ma sarà sempre parte integrante del mondo del motorsport:  come mentore di Gustav Malja in GP2, categoria di cui continuerà ad essere anche commentatore tecnico per TV Viasat Motor. L’ultimo anno corsaiolo di Rydell non è stato molto favorevole allo svedese, che ha dovuto salutare la compagnia del WTCC a metà stagione per problemi di salute, ufficialmente. Ma probabile che anche il budget abbia inciso sul suo non ritorno in pista.

btcc_1994_rydellDopo una lunga e proficua carriera con le monoposto che lo hanno visto poleman e vincitore a Macao in F3, Rydell è stato pilota Volvo per sei stagioni negli anni ’90, quando portò in pista la leggendaria 850 nel BTCC anno domini 1994 e vinse il titolo inglese con la più classica S40 quattro anni più tardi. In quel magico 1998, lo svedese portò a casa anche la 1000 km sul terribile circuito di Bathurst, ovviamente sempre a bordo di una Volvo.  Sono seguiti poi gli anni in GT e nel turismo, diviso sopratutto tra ETCC\WTCC e STCC. Stagioni che hanno portato diverse soddisfazioni e podi, tra tutti la vittoria in classe GT1 con l’Aston Martin alla 24 ore di Le Mans 2007 e il titolo STCC 2011.

Buona seconda vita nel motorsport, Rickard!

 

3-4 marzo: tutti a Vallelunga!

Curiosi di vedere le vetture del WTCC in azione? Allora segnatevi questa data! Anzi, queste date: 3 e 4 marzo, Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga. In questi giorni i team del mondiale turismo parteciperanno alla prima sessione di test collettivi della stagione, scontata la presenza dei quattro costruttori ufficiali, qualche dubbio sulla presenza dei privati che, per ragioni di costi, avevano già dato forfait 12 mesi fa a Barcellona.

 

John Filippi firma con Campos e presenta la sua nuova livrea (terribile?)

Ogni volta che noi italiani leggiamo “Filippi correrà” sobbalziamo dalla sedia, ma purtroppo si tratta sempre di…quello sbagliato. In attesa che il nostro Luca ci faccia sapere dove correrà in questa stagione, l’omonimo francese John ha annunciato la riconferma del suo programma WTCC con la Chevrolet Cruze del team Campos, ribattezzato in onore dello sponsor Team Oscaro. Filippi potrà godere di un tutor d’eccezione, il pilota Citroen Yvan Muller, quattro volte campione del mondo.

Il pilota transalpino ha pubblicato anche un video-teaser dove è possibile ammirare la sua nuova livrea… Facciamo che noi non commentiamo, a voi piace?

 

 

TCR, Subaru in pista, Target ufficializza l’accordo con Opel e schiera ben sette auto!

2016_photo_news_011_6a447b69afdf9526056d51d4aae081ddContinuano i preparativi in vista dell’avvio della prima grande vera stagione del TCR, dopo il battesimo-show del 2015. Con la presenza di un campionato mondiale, 3 regionali e una pletora di serie nazionali, tutti i costruttori sono impegnati nello sviluppo delle loro auto. Tra questi c’è sicuramente la Subaru della Top Run, che ha debuttato – forse troppo presto – nella serie mondiale mancando di affidabilità. In questi giorni Luca Rangoni è impegnato con la squadra milanese in lunghe giornate di test, in cerca di performance e solidità. I risultati sembrano arrivare. Ne avremo la certezza tra breve: la prima settimana di aprile aprirà le danze con l’avvio della serie internazionale in Bahrain.

Campione in carica del mundialito 2015, la Target Competition ha ufficialmente ufficializzato il suo passaggio da SEAT ad Opel, in cerca anche in un accordo più stretto con una Casa madre. E per non lasciare nulla al caso, saranno ben 7 le Astra schierate dalla squadra altoatesina: tre faranno il mondiale, quattro la serie tedesca ADAC TCR. I piloti? Confermato Files e chiacchierato Oriola, si attendono annunci!

 

La JAS apre una filiale a Sepang

Quanto è importante il TCR per Honda? Quanto è forte il mercato asiatico? Quanto ‘tira’ questo TCR? Lo scopriremo nei prossimi anni ma a giudicare dall’ultima mossa della milanese JAS Motorsport, la categoria di Lotti sembra molto interessante. La factory lombarda ufficiale Honda ha infatti aperto una sede distaccata a Sepang per seguire più da vicino tutti i clienti asiatici. All’interno del circuito malese ci sarà l’officina e il magazzino ricambi e “se serve, potremo anche girare in pista“, fanno sapere. Recepito il messaggio?

 

Attila Tassi nel TCR Internazionale con B3

La B3 Racing Team, che già aveva annunciato Dusan Borkovic e Mat’o Homola, ha fatto sapere di aver trovato un accordo anche con il 16enne ungherese Attila Tassi, che sarà al via con la terza Leon del team. Il magiaro si è fatto le ossa nella Suzuki Cup e la scorsa stagione ha corso nel SEAT Leon Eurocup, sarà pronto per il mondialito?

 

Fermento TCR Italia, arrivano l’Alfa Mito e la Peugeot 308 in TCS. 500 X TCR?

2016-img-CIT-Mixed-notizie-alfaromeomito-ideatcsContinuano gli annunci nel Campionato Italiano Turismo. Se nella top class TCR si registrano il forte interesse della lady Marika Diana – una buona esperienza in F3 – con la Leon della BF Motorsport e la conferma di due vetture spagnole anche per il team BRC, di cui una per il presidente BRC Mariano Costamagna, è la classe TCS a far parlare ancora di se.

La Tecnodom della famiglia Giacon ha annunciato l’arrivo dell’Alfa Romeo Mito per Kevin e un altro pilota da designare. La piccola di Arese dovrebbe sfiorare i 220 cv (si parte da 170) ma potrebbe non essere la sola sorpresa, riportiamo pari pari un estratto del comunicato:

Inizialmente l’idea era addirittura di portare in pista le Fiat 500X. Il progetto è stato abbandonato?

“Tutt’altro. Anche qui stiamo andando avanti e presto saremo in grado di offrire nuove sorprese. Credo che arriveranno nel corso della stagione. Ci siamo resi conto che non potevamo continuare sulla strada del TCS. Dal punto di vista telaistico sono necessari interventi che non sarebbero permessi dal regolamento. Ma lo sarebbero invece per il TCR. Non posso dire altro, ma anche qui stupiremo”. 

Cos’avrà voluto dire Domiziano Giacon? In attesa di capirci qualcosa in più su…una 500x TCR (?), che a quanto ci risulta non rientra nelle misure consentite dalla serie di Lotti e necessiterebbe di un’autorizzazione che difficilmente avrà, è assicurato l’arrivo della Peugeot 308 TCS della 2T Course & Reglage in collaborazione con Procar. Il team di Massimo Arduini, da sempre impegnato nel turismo nazionale con i marchi PSA, schiererà anche la C3 Max in versione promo\fantasma\giornalisti\fuori classifica che dir si voglia. Sulla 308 dovrebbe salire lo stesso Arduini, ma non è esclusa la presenza di altri piloti.

Curiosi di scoprire come nasce una 308?

Massimiliano Palumbo