WTCC, 12 penalizzazioni dopo le qualifiche, griglia pronta solo domani!

E’ caos nel WTCC. Dopo le qualifiche di oggi al Salzburgring ben 14 piloti sono stati chiamati dai commissari per incidenti e atti scorretti “nel Q1, nel Q2 o in entrambi che danneggiano l’immagine del motorsport e in particolare del WTCC”. Non è decisamente andato giù ai commissari lo show messo in mostra nella Q2 in cui tutti i piloti hanno girato lentamente. Risultato: la folla delle grandi occasioni davanti la stanza dei marshall e ore di attesa. Comico, se non fosse tutto dannatamente vero.

Dei 14 piloti richiamati solo Mikhail Kozlovskiy e James Nash non hanno subito penalizzazioni, mentre gli altri 12 sono stati penalizzati e multati.

Tarquini (6°) , 12 posizioni in entrambe le gare e multa di 6000 euro;
Oriola (8°), 8 posizioni in entrambe le gare e multa di 6000 euro;
Coronel (12°), 10 posizioni in gara 1 e 5 in gara 2 e multa di 4000 euro;
Muller (1°), Chilton (2°), Monteiro (7°) e Michelisz (9°), 12 posizioni in gara 1 e multa di 3000 euro;
Huff (3°), 10 posizioni in gara 1 e multa di 1000 euro;
MacDowall (4°), 8 posizioni in gara 1 e multa di 3000 euro;
D’Aste (11°) e O’Young (19°), 5 posizioni in gara 1 e multa di 1000 euro;
Valente (18°), 5 posizioni in gara 1 e multa di 3000 euro.

Dopo questa prima ondata di penalizzazioni, ecco arrivare la seconda: tutte e tre le Honda squalificate per irregolarità dell’ala posteriore. Tarquini, Monteiro e Micheseliz partiranno in entrambe le gare dal fondo.

La griglia? Bella domanda, sarà pronta domani mattina. L’unica certezza, forse, è la pole di Michel Nykjær, l’unico del Q2 a non essere penalizzato…

[follow id=”Palumbo_Max” ]