WTCC, Bamboo getta la spugna, arriva Munnich con Morbidelli?

FIA WTCC Slovakiaring, Slovak Republic 27-28 April 2013

Brutte notizie per il Bamboo Engineering, il team Campione del Mondo tra gli indipendenti con James Nash, finito amche terzo assoluto. La squadra di Silverstone non è riuscita a raggranellare il budget necessario per una stagione al top e quindi non è rimasto altro che abbandonare la serie. Una beffa, anche perchè, proprio nell’ottica di concentrarsi al meglio sul WTCC, Richard Coleman aveva ceduto la sua divisione GP3 al Russian Time.

Purtroppo non saremo nel WTCC quest’anno, è stato impossibile per noi trovare il budget richiesto per essere davvero competitivi. Ci stiamo attivando per ritornare nel 2015. Il mondiale turismo ha un futuro radioso davanti a se, e io, da interno, so quanti progressi sono stati fatti.” ha dichiarato uno sconsolato Coleman.

Così come il Bamboo, anche per i suoi due piloti si prospetta un 2014 senza mondiale turismo. James Nash ha però già trovato una buona soluzione nella Blancpain Endurance Series, firmando col team Audi WRT di Vincent Gosse. Il Campione del Mondo in carica tra gli indipendenti parteciperà a tutto il campionato dividendo l’abitacolo della sua R8 LMS con Frank Stippler e Christopher Mies. Anche il 23enne inglese Alex MacDowall non sarà della partita, per lui si prospetta un futuro nel WEC che potrebbe essere svelato nei prossimi giorni.

gianni-morbidelli_post_doningtonPer un team che se ne va, ce ne potrebbe essere un altro che ritorna o per meglio dire che rimane. Francois Riberio, nuovo Motorsport Director del WTCC, giusto ieri aveva parlato di 16 TC1 al via di Marrakech, di cui 6 Chevrolet. Difficile che non sapesse della situazione Bamboo e le abbia considerate ugualmente. Così si fa strada l’ipotesi che le due Cruze destinate al team inglese potrebbero essere girate al Munnich Motorsport, presente nel 2013 con le Seat Leon. La squadra tedesca avrebbe dovuto fare quest’anno solo qualche gara con le vetture spagnole in versione TC2, ma ora pare avere la seria possibilità di rientrare nella main class affidando una vettura, racconta radiobox, a Gianni Morbidelli. Il pesarese riuscirebbe così a entrare nel mondiale turismo, dopo che le trattative con la ROAL Motorsport erano arrivate ad un punto morto e gli era stato preferito Chilton. Nessuna informazione per quanto riguarda la seconda vettura, su cui  potrebbe esserci Rene Munnich, titolare della scuderia.

Qualche chanche, piuttosto remota a dir la verità, potrebbe averla anche il team Onyx, che dopo i proclami di inizio anno ha fatto perdere le sue tracce. Fumosi i suoi programmi, dubbi consistenti sulle vetture – si era parlato delle Ford Focus ex Arena Motorsport –  e l’unico pilota chiaccherato è stato Pepe Oriola. Forse proprio la presenza dello spagnolo, se confermata, potrebbe far arrivare alla sede del team una Cruze, anche perchè è difficile pensare all’iberico ancora con le TC2.

Massimiliano Palumbo