WTCC, Chilton e Monteiro trionfano a Shanghai

Il penultimo round del WTCC 2013 è andato all’insegna della Chevy e della Honda che con Tom Chilton e Tiago Monteiro rispettivamente si sono aggiudicate le due gare della tappa in terra cinese.

In gara 1 Tom Chilton ha piazzato un colpo da maestro all’ultima curva superando di potenza il compagno di scuderia Yvan Muller che insieme al pilota inglese aveva optato per le gomme slick seppur il manto stradale fosse ancora bagnato. La mossa tattica del team RML ha però pagato sulla lunga distanza, permettendo ai due alfieri del marchio Chevrolet di sorpassare un Pepe Oriola in crisi di gomme, avendo optato per le rain, e di prendere quindi in largo prima della volata finale che ha premiato Chilton.

Il marchio statunitense ha completato il podio con un ottimo James Nash molto competitivo con la Cruze preparata dal team Bamboo. Quarto Alex Macdowall autore di gran bei duelli e quinto Pepe Oriola che ha pagato cara la decisione delle gomme rain. Ottimo sesto posto per il neo acquisto della Lada Rob Huff che ha chiuso davanti a Tarquini e al bravo James Thompson autore di una bella rimonta. Non è partito Thed Bjork per un problema elettrico.

Gara 2 parla portoghese grazie all’affermazione di Tiago Monteiro, al primo successo stagionale con la Honda Civic della scuderia JAS. Il colosso giapponese festeggia una clamorosa tripletta sul podio grazie al secondo posto di Gabriele Tarquini ed al terzo dell’ungherese Robert Michelisz sulla Civic del team Zengo. Doppietta netta della JAS che è subito riuscita a prendere il largo sul gruppo non appena si sono spenti i semafori del via.

Un buon Rob Huff su Seat Leon ha chiuso al quarto posto davanti a Muller che all’utimo atto di gara è riuscito ad avere la meglio su un pimpante James Nash, che si è portato praticamente a casa il trofeo per gli indipendenti seppur la matematica lasci uno spiraglio a Macdowall. Top-10 per l’italiano Stefano D’Aste su BMW 320 del team PB.