Categorie
WTCC

WTCC, gare al Moscow Raceway: ancora dominio Citroen, ma arriva il primo guaio meccanico

10453339_504418116325053_2236878579537161425_n

Si sono tenute quest’oggi le 2 gare al Moscow Raceway, sede del sesto round WTCC 2014. Come da copione ormai consolidato di questa stagione, Citroen ha dominato il weekend prendendosi entrambe le vittorie, ma è anche arrivato il primo problema meccanico per la casa francese. Vediamo nel dettaglio cosa è successo oggi.

[divider]
[space height=20]

Gara 1

Nella prima gara del weekend, l’argentino Jose Maria Lopez è riuscito ad agguantare la vittoria partendo dalla pole, nonostante i tentativi di attacco portati al via da Gabriele Tarquini, che ha chiuso poi al secondo posto. Terzo gradino del podio per Sebastien Loeb, seguito dal compagno di squadra Yvan Muller, Tom Chilton ed il debuttante pilota cinese Ma Qing Hua sulla quarta C-Elysée ufficiale. Chiudono la Top10 Tiago Monteiro, Tom Coronel, Norbert Michelisz e Rob Huff sulla rossa Lada Granta. Poche le emozioni offerte dalla gara, con l’unico episodio degno di nota l’autoeliminazione delle 2 Cruze di Campos Racing, con Dusan Borkovic che arrivando lungo all’ultima curva centra in pieno il compagno di squadra Hugo Valente, potrando entrambi al ritiro. Per il team Campos quindi i 15 minuti disponibili tra le 2 gare si dimostreranno una corsa contro il tempo per rimettere in pista le vetture, soprattutto quella del francese che per Gara 2 sarebbe dovuto partire dalla pole e che riesce ad uscire dalla pitlane a soli 3 secondi dalla chiusura della stessa.

Classifica completa Gara 1

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Gara 2

Al via della seconda gara, avviene una cosa che sarebbe stata finora impensabile: una delle vetture dell’invincibile armata Citroen, quella del capoclassifica Lopez, rimane ferma in griglia al via non riuscendo a partire. Diagnosi impietosa quella che vede la C-Elysée dell’argentino spinta in pitlane per il ritiro: rottura del cambio. Ne consegue quindi che ci troviamo davanti al primo stop per noie meccaniche di Citroen ed al primo 0 nel ruolino di marcia per Lopez, comunque sempre più lanciato verso la vittoria finale all’esordio in campionato. Citroen è comunque riuscita a farsi valere, con la vittoria all’esordio per Ma Qing Hua, partito dalla prima fila ed a lungo in lotta con Norbert Michelisz per il secondo posto dietro al poleman Hugo Valente, penalizzato quest’ultimo poi con drive-through a causa della svista del team che al limite dei 5 minuti dal via non aveva ancora dotato la Cruze delle gomme per la gara. Dietro a Ma, Yvan Muller ha chiuso al secondo posto siglando una doppietta per Citroen, con il marocchino Mehdi Bennani sul gradino più basso del podio con la sua Civic Proteam. A seguire, Tom Coronel, Sebastien Loeb, Tom Chilton, Michelisz, Gianni Morbidelli, Hugo Valente e René Munnich chiudono la Top10.

Classifica completa Gara 2

[divider scroll_text=”Torna in alto”]
[space height=20]

Prossimo appuntamento tra una settimana, con il ritorno della tappa in Belgio a Spa-Francorchamps.

Classifica completa piloti
Classifica completa costruttori
Classifica completa Yokohama Trophy


Di Dario Riccioni

Appassionato di sport motoristici in generale, ho una particolare adorazione per le ruote coperte, vetture turismo in particolare. Su MotorSport Rants mi occupo di V8 Supercars, BTCC e DTM. Mi trovate anche su Twitter (@darioriccioni), su Facebook e su Google+.