Categorie
WTCC

WTCC, la Seat prepara una nuova vettura per il 2014?

Un ritorno di fiamma per il WTCC. Potremmo raccontarlo così il rinnovato interesse da parte di numerosi Costruttori al mondiale turismo, dopo un periodo di stasi in cui le Case hanno abbandonato la serie l’una dopo l’altra. Forse attratti dai nuovi regolamenti 2014, forse bisognosi di farsi buona pubblicità a basso costo, fatto sta che ora il trend sembra essere cambiato e più di una grande Casa sta definendo i suoi piani. Nel 2013 sono arrivate in forma ufficiale e per l’intero campionato Honda e Lada, per il prossimo anno si attende l’arrivo della Citroen con Loeb. In ballo anche Renault e Subaru, il cui debutto è chiaccheratissimo dagli addetti ai lavori. Tutto questo senza dimenticare le parole di Marcello Lotti alla presentazione del campionato a Torino: “Mi piacerebbe annunciare l’arrivo del Gruppo Fiat”. E, di solito, il promoter del campionato non parla a vanvera. E’ è lecito ipotizzare un rientro dell”Alfa Romeo con la Giulietta o la futura Giulia in un lasso di tempo non troppo lungo? Un ritorno quello del Biscione che potrebbe riaccendere anche l’interesse da parte di BMW, che ora fornisce sono un blando supporto esterno. Vincere contro Seat, Honda e Chevrolet per i tedeschi non è spendibile via marketing, tornare a combattere con l’avversaria di sempre, beh, è tutta un’altra storia.

Non stupisce così, che chi è già presente nel campionato, cerchi di rinnovarsi per rimanere al passo con la concorrenza che arriverà. E’ il caso della Seat, presente fin dagli albori del campionato, dove ha portato a casa due corone iridate nel biennio 2008-2009 con Yvan Muller e Gabriele Tarquini. Dopo il titolo del Cinghio, però, gli spagnoli, per non dire mamma Volkswagen, hanno deciso il ritiro in forma ufficiale del marchio, mantenendo comunque il supporto ai team privati. In questi anni le vetture iberiche hanno così potuto correre tenendo tutto sommato il passo della concorrenza, dovendosi arrendere solo allo strapotere delle Chevrolet, non senza aver però lottato e reso loro la vita dura. Chiedere a Tarquini per informazioni, se la la vittoria di Oriola a Marrakech non fosse sufficiente. Nel 2014 le Leon avranno però ben 9 anni di onorato servizio, in cui hanno portato a casa 39 vittorie e 2 titoli mondiali. Nonostante la storia, difficile che possano ancora tenere il passo di Honda, Citroen e compagnia.

Così Jaime Puig, anima di Seat Sport, sta spingendo per portare in pista un nuovo modello, rinnovato e competitivo. Ma è lui stesso a mettere le mani avanti: “Siamo felici che arrivino nuovi costruttori – ha detto ai colleghi di TouringCarsTime – Seat non ha ancora preso una decisione. Noi stiamo lavorando sui nuovi regolamenti perchè facciamo parte del campionato come supporto ai nostri clienti. Stiamo valutando cosa si può fare e cosa no.” Come dire, il progetto è in via di definizione, se Seat mette i soldi….

[follow id=”Palumbo_Max” ]

Di Massimiliano Palumbo

Innamorato del Motorsport, appassionato di motori, talebano delle corse. Potete contattarmi via mail scrivendo a mpalumbo@motorsportrants.com, tramite Twitter menzionando @Palumbo_Max, oppure sulla pagina "Aforismi da corsa" su Facebook, o ancora su G+ al link qui sotto oppure su Instagram "palumbo_max"