WTCC, Macao: a Lopez l’ultima pole dell’anno

304_LOPEZ

Jose Pechito Lopez non smette mai di stupire. Il debuttante campione del mondo 2014 del WTCC si impadronisce della pole anche nell’ultima gara dell’anno, su un tracciato, come quello di Macao, che invece dovrebbe favorire di più l’esperienza.

Giusto per smentire tutti i pronostici, a giocarsi la pole nell’ex protettorato portoghese sono stati due debuttanti. Di lusso, ma Loeb e Lopez erano pur sempre alla loro prima esperienza con una trazione anteriore su un tracciato che fa sembrare Montecarlo un’autostrada a quattro corsie. Per la precisione, Loeb aveva già corso lo scorso anno da queste parti, quando prese parte alla gara della Porsche Carrera Cup Asia. Esperienza buona per imparare la pista, ma altra macchina, altra trazione, altra storia.

Il campione del mondo in carica, così, ha dovuto lottare con l’asso del mondiale rally – che ha avuto una sorta di dejavu, guarda il video sopra – sia in Q2 che Q3, soffiando al compagno in entrambe le sessioni il best time solo allo scadere. Ha un pò deluso Yvan Muller, che probabilmente non vede l’ora che questa per lui difficile e travagliata stagione finisca. Il quattro volte campione del mondo ha chiuso terzo, mai realmente capace di insidiare i due indiavolati compagni di squadra, distante mezzo secondo da quel 2’24″294 che è valso a Lopez la pole position.

Quarto tempo per Norbert Michelisz, ancora una volta il migliore delle Honda, ma a distanza siderale – oltre un secondo – dalle Citroen. Il Q3 di Tom Coronel, sempre velocissimo tra le stradine di Macao, è finito contro le barriere di Dona Maria, vanificando il suo tempo e relegandolo sulla quinta casella al via. Non che avrebbe potuto fare molto di più, ma almeno il quarto posto era alla sua portata.

Tarquini, sesto, è il primo dei piloti esclusi nel Q2, con il tempo fatto segnare praticamente sulla bandiera a scacchi, Precede il compagno Monteiro e Rob Huff, migliore dei piloti Lada, che proverà a far fruttare la sua terza posizione in Gara 2 per congedare con un podio la sfortunata vettura russa.

Quinta fila per le Chevrolet di Tom Chilton e Hugo Valente, che partirà in pole nella seconda manche. In una pista come Macao, una buona partenza potrebbe valergli tre-quarti di possibilità di vittoria.

Solo 11esima la C-Elysée del cinese Ma, che precede il nostro Gianni Morbidelli, in difficoltà su una pista che lui stesso definisce come “non tra le mie preferite“. Ultimo Pepe Oriola, che conclude contro il muro il suo primo tentativo di qualifica. Lo spagnolo aveva fatto segnare da subito buoni tempi al suo ritorno nel WTCC, ma da queste parti non sono ammesse sbavature. Così l’ex enfant prodige del mondiale turismo domenica dovrà dimostrare il tutto per tutto nel modo più complicato possibile. In bocca al lupo!

Franz Engstler, sedicesimo, prende la pole tra le TC2, che a Macao può vantare uno schieramento un più folto del solito.

Massimiliano Palumbo