WTCC – Shanghai, Gare: Citroen come Giulio Cesare: “Veni, vidi, vici”

WTCC-Citroen-campione

“Veni, vidi, vici” disse Giulio Cesare dopo la battaglia di Zela. Si potrebbe usare questa citazione per descrivere la vittoria del team francese, naturalmente impegnato su un campo ben diverso.

Quello che la Citroën è riuscita a fare nella stagione del debutto (conquista del Titolo Costruttori e vicinissima a quello Piloti) non è certamente cosa di tutti i giorni.
Dopo i 16 Mondiali vinti nel WRC FIA (9 Piloti e 7 Costruttori), c’erano alcuni dubbi che la casa francese potesse ripetersi in un campionato completamente diverso. Eppure, pur cambiando serie motoristica, i transalpini sono riusciti a raggiungere un traguardo davvero importante che in pochi possono vantare.
Il loro debutto nel WTCC FIA è stato eccezionale, come sottolineato da alcuni addetti ai lavori, ai quali abbiamo chiesto un loro commento su questa vittoria.

Gara 1 – Citroen campione al debutto!

“C’est fait!”, è fatta. Queste le parole dei francesi al termine del dominio nel primo round di Shanghai.

Le C-Elysée hanno servito il poker, occupando le posizioni 1-2-3-4 e portandosi a casa il Titolo Costruttori. “Siamo felicissimi per il grande lavoro del team e orgogliosi di aver vinto qui, in Cina”, ha detto il Team Principal Yves Matton.
La vittoria è andata a José María López, il quale ha preceduto Ma Qing Hua e Yvan Muller, mentre Sébastien Loeb ha lottato a lungo contro le Honda, risalendo al quarto posto.
La prima vettura a classificarsi dietro quelle francesi è la Civic di Norbert Michelisz, difesosi strenuamente dagli assalti di Tarquini e Monteiro.
Grande festa anche per Franz Engstler, vincitore in Classe TC2T e del Trofeo Yokohama, mentre Filipe De Souza si aggiudica il successo nel Trofeo Asia.

José María López (Vincitore in Gara 1): “E’ stato un week-end molto importante per me, debbo ammettere che ero più nervoso del solito. Era fondamentale riuscire a vincere il Titolo Costruttori con la Citroën e ce l’abbiamo fatta. Sappiamo quanto sia stato importante il lavoro di squadra e delle persone in fabbrica, ringrazio tutti facendogli le congratulazioni. Per me, invece, è stato un fine settimana positivo. Ho vinto Gara 1, dove mi sono sentito a mio agio in tutto e riuscendo a spingere come volevo. Non è stato facile perchè avevo Ma alle spalle che mi pressava; sappiamo tutti che è un pilota bravissimo, chiaramente voleva fare bene davanti ai suoi tifosi. In Gara 2 l’obiettivo era prendere punti in ottica campionato, soprtattutto dopo che Yvan si è ritirato per lo sfortunato incidente.”

Il Film Della Gara
GLIGLIA – Thompson rientra ai box dopo il giro di formazione per un problema all’anteriore sinistra.
VIA – Nessun brivido, con López che mantiene la leadership su Ma, Muller, Michelisz, Tarquini, Monteiro e Loeb.
GIRO 2 – Loeb attacca Monteiro e lo supera dopo una breve battaglia: è 6°. Coronel supera Valente ed è 9°.
GIRO 3 – Chilton, che era 8°, perde la posteriore destra e si ritira.
GIRO 4 – Loeb passa anche Tarquini ed è 5°, grazie ad una bella mossa all’esterno.
GIRO 5 – Michelisz difende la 4a piazza dagli assalti di Loeb, mentre Bennani passa Borković per la 10a.
GIRO 6 – Loeb supera Michelisz ed è 4°; Lok si ritira con la sospensione anteriore sinistra rotta.
GIRO 7 – Huff è 12° dopo aver scavalcato Morbidelli
GIRO 13 – Huff e Morbidelli passano Borković, che era 11°.
GIRO 14 – Huff si ferma con l’anteriore sinistra forata; le Citroën fanno 1-2-3-4, mentre Engstler batte Filippi e De Souza in TC2T.

 

Gara 2 – Vince Mehdi Bennani, doppietta Honda!

“Se questo è un sogno, non svegliatemi!”: il marocchino non dimenticherà mai questo giorno.

Il pilota della Proteam Racing è stato autore di una grande Gara 2, conquistando la sua prima vittoria nel WTCC e regalando il primo successo stagionale alla Honda. Si tratta anche del primo trionfo nel Mondiale per il team di Valmiro Presenzini.
Il bel pomeriggio delle Civic è completato dal secondo posto di Tiago Monteiro, che regala una doppietta ai giapponesi, mentre un ottimo Norbert Michelisz termina quinto.
Più difficoltà per le Citroën rispetto a Gara 1, con la collisione che ha visto protagonisti Muller e Loeb in avvio, mentre Ma è andato un paio di volte fuori pista. José María López riesce a salire sul podio, ma mai in grado di impensierire le Honda, con Loeb e Ma rispettivamente 4° e 6°. Coronel, Chilton, Valente e Borković completano la Top10 con le loro Chevrolet. Engstler e De Souza vincono ancora in Classe TC2T e Trofeo Asia.

Mehdi Bennani (Vincitore in Gara 2): “Per me è stata una giornata incredibile. Non riesco ancora a crederci e non oso immaginare cosa accadrà in Marocco al mio ritorno. Il mio paese è nuovo nel mondo del motorsport, praticamente lo ha scoperto nel 2009 quando si svolse la prima gara del WTCC. In quell’evento partecipai come ospite, da lì partì la mia carriera. Ringrazio tutti quelli che mi hanno aiutato a raggiungere questa prima vittoria, in particolare il Re del Marocco. Ovviamente anche la Proteam Racing e la Honda. Siamo un piccolo team privato, ma il supporto giapponese è totale nel lavoro della squadra, condividiamo tutti i dati e ci forniscono le evoluzioni tecniche.”

Il Film Della Gara
GRIGLIA – Lok non parte e Chilton scatta dalla pit-lane.
VIA – Ottima partenza di Bennani, mentre Valente viene superato da Tarquini e Monteiro.
GIRO 1 – Borković e Huff si toccano, Bennani prende il largo su Tarquini, Monteiro, Valente, Muller e Loeb.
GIRO 2 – López passa Michelisz ed è 7°, con Ma subito dietro alla Honda. A fine giro, Loeb centra Muller mentre sono all’inseguimento di Valente (4°). Muller ha l’auto troppo danneggiata e si ritira.
GIRO 3 – Tre Honda davanti a tutti, con Bennani, Tarquini e Monteiro. Valente si difende strenuamente. Ma supera López ma va largo alla curva 15.
GIRO 5 – Huff va a sbattere alla curva 2 dopo un contatto con Morbidelli. Tarquini rallenta per problemi tecnici e si ritira. López riesce a superare Valente ed è 3°.
GIRO 6 – Bennani porta a 4″ il margine su Monteiro, con López a 8″. Chilton rimonta ed è 10°.
GIRO 7 – Loeb sorpassa Valente ed è 4°; Ma va ancora largo alla curva 15.
GIRO 8 – Contatto tra Michelisz e Valente; l’ungherese riesce a passare il francese.
GIRO 9 – Ma supera Valente ed è 6°.
GIRO 10 – Chilton è 9° dopo il sorpasso su Borković. Morbidelli deve scontare un Drive-Through per il contatto con Huff.
GIRO 11 – Coronel supera Valente per la 7a piazza.
GIRO 13 – Valente superato anche da Chilton e raggiunto poi da Borković e Thompson.
GIRO 14 – Bennani si aggiudica la prima vittoria.

 

Sébastien Loeb penalizzato in Gara 2. Al francese sono stati dati 30″ di penalità.

I Commissari Sportivi lo hanno ritenuto colpevole del contatto con il suo compagno di squadra Yvan Muller, con il Campione in carica del WTCC costretto a ritirarsi.
Questo fa scivolare il pilota della Citroën dal 4° al 12° posto nella classifica di Gara 2.

 

WTCC Media