WTCC, a Suzuka Mako sostituisce Engstler, Yoshimoto per Nykjaer

Continuano ad arrivare piloti asiatici nel WTCC. Se fino ad ora si era assistito a driver attratti dal montepremi messo in palio per l’Eurosport Asia Trophy, minitrofeo in tre atti dedicato ai piloti dell’estremo oriente, gli ultimi due arrivi sono invece di ben altra pasta e spessore.

A Suzuka Franz Engstler sarà costretto a passare la mano, causa un virus influenzale che lo ha costretto a stare lontano dall’abitacolo della BMW del team di sua proprietà. A sostituirlo sarà Masaki Kano, aficionado della squadra tedesca, con la quale ha corso tutte le tappe del mondiale turismo in Giappone fin dal 2008. Il 37enne giapponese vanta nel suo palmare il titolo di Campione dell’Asian Touring Series nel 2007.

Hiroki Yoshimoto è invece il pilota scelto dalla NIKA Racing per sostitire Michael Nykjær, appiedato senza troppi complimenti per problemi di budget, nonostante una stagione fantastica che gli ha fruttato tre vittorie assolute e la possibilità, ormai perduta, di poter lottare per il titolo di vicecampione del mondo alle spalle di Yvan Muller. Yoshimoto corre quest’anno con ottimi risultati nel Super Taikyu, dove attualmente è leader nella classifica del gruppo ST3. I fan più accaniti si ricorderanno di lui per le sue precedenti apparizioni nel WTCC nel 2011 e 2012 con una Seat Leon del team SunRed. Ma la maggiore popolarità, probabilmente, il 33 enne giapponese l’ha raccolta tra il 2005 e 2006, quando ha corso in GP2 con il team BCN Competition, conquistando per due volte il podio. Yoshimoto, però, correrà solo a Suzuka e a Macao, non potrà essere della partita a Shanghai e quindi per la casa cinese la NIKA Racing dovrà cercare un altro sostituito.

Massimiliano Palumbo