DTM.Marco Wittmann,Colpaccio in Gara 1 a Misano, Dovizioso 12° con Cuore e Grinta.

Clamorosa vittoria di Marco Wittmann in Gara 1 del DTM a Misano, dove il pilota della BMW pesca un grandissimo jolly beffando le Audi di René Rast e Loïc Duval.Il pilota della BMW azzecca la strategia e beffa le Audi di Rast e Duval, mentre il forlivese compie sorpassi da applausi e trova un buon ritmo nel corso del round. Spengler e Muller in Top5, le Aston Martin non vanno, sfortunati Aberdein e Van Der Linde.

Partito dalla pit-lane per i problemi riportati dalla sua M4 in Qualifica, il portacolori del Team RMG ha effettuato la sosta già al primo giro sperando poi in qualcosa che rimescolasse le carte. Detto, fatto. Joel Eriksson si è dovuto ritirare nel corso del terzo giro per un guasto e il ragazzo del Team RBM ha parcheggiato la propria BMW M4 a bordo pista costringendo i commissari a mandare in azione la Safety Car.

Rast, che al via era stato perfetto nello spunto tenendosi dietro un Duval pimpante, ha visto annullarsi il vantaggio, per poi riprovare a guadagnare alla ripartenza.

Il fatto è che Wittmann già a gomme nuove si è ritrovato a superare tutti, sia in pista che approfittando delle soste ai box degli avversari, avendo la bellezza di oltre 30″ di margine su Rast e compagnia.

A nulla è valso lo sforzo del pilota del Team Rosberg per recuperare terreno sul leader, che ha tagliato il traguardo trionfante con un margine di sicurezza sulle RS 5 di Rast e Duval, mentre Bruno Spengler centra il quarto posto con la seconda BMW M4 del Team RMG.

Buon recupero anche da parte delle Audi RS 5 di Nico Müller (Team Abt Sportsline) e Mike Rockenfeller (Team Phoenix), che concludono in quinta e sesta piazza precedendo le BMW M4 di Philipp Eng (Team RMR) e Sheldon Van Der Linde (Team RMG). L’austriaco mastica amarissimo per un problema avuto durante il pit-stop, mentre il sudafricano alla distanza ha perso terreno venendo superato da diversi avversari.

Gara difficile anche per Jonathan Aberdein, partito malissimo dalla prima fila con l’Audi RS 5. Il ragazzo del Team WRT si è poi ritrovato bloccato al pit-stop dal malfunzionamento della pistola per montare le gomme e deve accontentarsi del nono posto, con Timo Glock che va a completare la zona punti al volante della seconda BMW M4 del Team RMR.

Non è andata bene la strategia simile a quella di Wittmann in casa Aston Martin: fermatosi anch’esso al primo giro, Ferdinand Von Habsburg è stato velocemente risucchiato nel gruppo crollando 14° fra le Vantage dei compagni Daniel Juncadella e Jake Dennis, nonostante ad una manciata di giri dal termine fosse secondo.

Andrea Dovizioso completa il suo debutto con un bel 12° posto a 9″ dalla zona punti. Il forlivese ha avuto un buon passo nella fase centrale di gara, prendendo sempre più confidenza con l’Audi RS 5 del Team WRT e distinguendosi per un fantastico doppio sorpasso al giro 7 all’esterno beffando Di Resta e Pietro Fittipaldi. Applausi, quindi, per “Dovi”, che domani potrà ancora tentare di risalire la china come sta facendo dall’inizio di questo suo primo weekend nella serie turismo tedesca.

Photo SPEED RACER MOTORSPORT ©

Machetti Luca Photography All Right Reserved