IndyCar – Sweet home Alabama per Josef Newgarden, Honda risorge con Rahal

USP INDYCAR: HONDA INDY GRAND PRIX OF ALABAMA S CAR USA AL

Sweet Home Alabama e non poteva essere altrimenti per il quasi pilota di casa – 3 ore di auto – Josef Newgarden, alla prima vittoria nella Verizon IndyCar Series dal suo debutto nel 2012 con il team fondato da Sarah Fisher, da sempre sostenitrice del talento di Hendersonville, Tenneessee. L’idolo locale ha avuto un avvio di gara davvero esaltante infilando in poche battute Pagenaud, Power e Dixon, prima di buttarsi alla caccia del poleman Helio Castroneves che si è arreso all’arrembante attacco dell’americano, che è comunque rimasto in contatto con il nuovo leader.

Al primo stinti di fermate ai box i due si sono brevemente scambiati la posizione complice un piccolo pasticcio di Newgarden ai box in ripartenza, ma una volta presa la via della pista il pilota del CFH Racing ha di nuovo avuto la meglio del brasiliano del Team Penske riuscendo anche a prendere il largo. Beffa nella beffa Castroneves è stato poi risucchiato nella pancia del gruppo ritrovandosi addirittura senza etanolo nel finale per un calcolo errato del muretto box mentre si trovava comodamente in corsa per il podio.

La prima vittoria per Newgarden è arrivata comunque con qualche sofferenza, dovendo remare nel finale con un auto via via sempre meno performante per le gomme in decadimento e una tattica di fuel-saving importante, ed un Rahal che dietro tornava forte sui primi grazie ad un pit-stop ritardato al limite e con un auto quindi al top della condizione. Il figlio d’arte di Bobby Rahal ha compiuto la gara più bella della sua carriera, effettuando ben tre sorpassi all’esterno in curva 4, costringendo un pluricampione come Scott Dixon alla resa finale passandolo alle ultime curve, giungendo ad appena due secondi dal vincitore, segnando anche il rinascita della Honda in vista di Indianapolis.

Ai piedi del podio è giunto Will Power, in una gara che è stata davvero in salita.Dopo una prima parte di gara da dimenticare con un contatto ai danni di Takuma Sato che si è visto piombare addosso senza ragione l’australiano appena uscito dalla pit-lane, Power è poi tornato a correre come sa fare e grazie ad un ottima strategia del suo muretto box ha più che limitato i danni terminando a ridosso di Dixon. Quinta piazza per Hunter-Reay anche lui aiutato dalla sorte e dalla sfortuna di Castroneves.

Purtroppo la classifica non da’ ragione all’ottima gara di Luca Filippi, partito forte ed in grado di tenere agevolmente il ritmo dei migliori fino ad arrivare alla top-5, ma un’errata lettura del suo box in fase di caution lo ha relegato a centro gruppo dove ha fatto il possibile per rimanere a contatto nella speranza di risalire terreno. Aggressivo il leader di campionato Juan Pablo Montoya, veloce ma allo stesso tempo poco attento in alcune situazioni ‘calde’, e proprio in una di questa si è giocato il musetto e la possibilità di ben figurare.

 

Domenica 27 aprile 2015, gara

1 – Josef Newgarden (Dallara DW12-Chevy) – CFH – 90 giri
2 – Graham Rahal (Dallara DW12-Honda) – Rahal – 2″2061
3 – Scott Dixon (Dallara DW12-Chevy) – Ganassi – 4″8371
4 – Will Power (Dallara DW12-Chevy) – Penske – 19″4903
5 – Ryan Hunter-Reay (Dallara DW12-Honda) – Andretti – 22″0663
6 – Carlos Munoz (Dallara DW12-Honda) – Andretti – 24″0595
7 – James Hinchcliffe (Dallara DW12-Honda) – Schmidt – 24″6529
8 – Sebastien Bourdais (Dallara DW12-Chevy) – KV – 25″4534
9 – Simon Pagenaud (Dallara DW12-Chevy) – Penske – 30″6139
10 – Marco Andretti (Dallara DW12-Honda) – Andretti – 33″4777
11 – Luca Filippi (Dallara DW12-Chevy) – CFH – 34″1607
12 – Charlie Kimball (Dallara DW12-Chevy) – Ganassi – 34″6792
13 – Tony Kanaan (Dallara DW12-Chevy) – Ganassi – 35″3334
14 – Juan Pablo Montoya (Dallara DW12-Chevy) – Penske – 36″6361
15 – Helio Castroneves (Dallara DW12-Chevy) – Penske – 39″4194
16 – Gabby Chaves (Dallara DW12-Honda) – Herta – 45″8965
17 – Takuma Sato (Dallara DW12-Honda) – Foyt – 50″8442
18 – Sage Karam (Dallara DW12-Chevy) – Ganassi – 55″1372
19 – Stefano Coletti (Dallara DW12-Chevy) – KV – 55″4160
20 – Rodolfo Gonzalez (Dallara DW12-Honda) – Coyne – 1’07″9855
21 – Jack Hawksworth (Dallara DW12-Honda) – Foyt – 1’13″1828
22 – James Jakes (Dallara DW12-Honda) – Schmidt – 1 giro
23 – Francesco Dracone (Dallara DW12-Honda) – Coyne – 1 giro

Giro più veloce: Ryan Hunter-Reay – 1’39″7188

Il campionato
1. Montoya 136; 2. Castroneves 133; 3. Dixon 123; 4. Newgarden 119; 5. Power 112.