La NASCAR penalizza i team di Johnson, Mcmurray e Allgaier

052715-NASCAR-Chad-Knaus-SS-PI.vadapt.620.high.0

La NASCAR ha annunciato che tre team della NASCAR Sprint Cup Series sono stati penalizzati per diverse infrazioni commesse la scorso weekend al Charlotte Motor Speedway,.

Matt McCall, il crew chief del team di Jamie McMurray al Chip Ganassi Racing with Felix Sabates, è stato messo in probation dalla NASCAR fino al 31 dicembre dopo che il passa ruota posteriore destro della Chevy #1 è stato trovato con modifiche irregolari durante le ispezioni post qualifiche per la Coca-Cola 600.

La probation di McCall è il risultato di una penalità di livello P2 su una scala che arriva alla P6 (la più grave), in un sistema conosciuto anche come NASCAR’s Deterrence System.

Altri due team, inoltre, quelli di Jimmie Johnson e di Justin Allgaier, hanno subito delle penalità di livello P1 per aver ricevuto due lettere d’ammonimento per due weekend consecutivi, entrambe al Charlotte Motor Speedway. Il team di Johnson aveva ricevuto un ammonimento dopo che i suoi meccanici sarebbero intervenuti manualmente sulla forma delle fiancate  la sua Chevy #48 durante il weekend della Sprint All-Star Race, e ha ricevuto un secondo ammonimento per problemi durante le ispezioni pre qualifica per la Coca-Cola 600.

Il team di Justin Allgaier, invece, ha subito delle penalità per infrazioni commesse sempre durante le ispezioni pre qualifica per la Coca-Cola 600.

Come risultato delle infrazioni commesse, il team #48 e #51 saranno gli ultimi a scegliere le piazzole di sosta per la FedEx 400 benefiting Autism Speaks al Dover International Speedway di questo fine settimana.

Federico Floccari