Sky perde Eurosport

Da qualche giorno circolano in rete alcuni rumors che vorrebbero imminente la separazione tra Sky ed Eurosport. Per avere conferma, dunque, molti appassionati si sono precipitati verso i telefoni e la risposta che hanno ottenuto dagli operatori del colosso di Rupert Murdoch è, purtroppo, affermativa.

Dal 1º di Gennaio l’emittente Eurosport non sarà più trasmessa su Sky e il motivo pare essere squisitamente economico: non possedendo più l’esclusiva per l’Italia (Eurosport ora è visibile su Mediaset Premium), la piattaforma diretta da Fabio Guadagnini ha ridotto l’offerta per il rinnovo del contratto che ora si attesta intorno agli otto milioni, contro gli undici richiesti dal canale inglese.

La vicenda presenta una curiosa zona d’ombra: non solo manca un qualsiasi tipo di comunicazione ufficiale dalle due parti, ma soprattutto nessun dipendente di Eurosport Italia era al corrente della rivoluzione in atto. C’è chi pensa che questa piccola ecatombe possa essere scongiurata nel caso si raggiunga l’agognato accordo entro la fine dell’anno solare, ma questa sembra un’opportunità molto remota.

Con la perdita di Eurosport, su Sky non saranno più visibili molte delle competizioni motoristiche trasmesse fino ad oggi: WEC (e quindi Le Mans), WTCC, Auto GP, World Series 3.5 e tutte le serie Renault, ERC, Dakar, British Superbikes, World Superbike, Blancpain Endurance Series e altre.

Ai fedelissimi di Sky restano due sole alternative: abbonarsi a Mediaset Premium o iscriversi al servizio Eurosport Player per tablet, pc e smartphone (immaginatevi una 24 Ore di Le Mans su uno schermo di dodici pollici. Non ci riuscite? Già…).

Motorsport Rants vi terrà informati sugli sviluppi della vicenda.