Categorie
Monster Energy Cup Series

Sprint Cup – Kurt Busch in pole al Pocono Raceway

Kurt Busch partirà davanti a tutti per la Axalta ‘We Paint Winners’ 400 al Pocono Raceway, avendo percorso le 2.5 miglia dell’ovale della Pennsylvania in 50.676 secondi.

La sessione di qualifica è stata però particolarmente movimentata. Prima sono state protagoniste le notevoli sconnessioni in curva 2, formatesi per un lieve cedimento del tracciato anni dopo gli scavi per la costruzione del tunnel d’ingresso. Poi, nel finale, un testacoda di Hamlin durante il suo giro veloce ha costretto la Nascar a bloccare il cronometro a 39 secondi dal termine della sessione, impedendo quindi a 5 piloti di far segnare il proprio tempo nell’ultimo round (in quanto 39 secondi non sono sufficenti per iniziare un giro lanciato, una volta tornati in regime di bandiera verde).

Per Kurt è la terza pole stagionale e la diciannovesima in carriera. “Ci sono parcheggi che ci invidiano quelle buche in curva 2” ha detto scherzando il 36enne di Las Vegas  “è così sconnesso che da quando siamo arrivati qui abbiamo dovuto ricominciare da capo (con il setup, ndr) ed è stato un gran lavoro di squadra, una dimostrazione di quello che è capace questo team”.

“Il mio piano con Denny ha quasi funzionato, ma avrebbe dovuto fermare la sessione prima come gli avevo detto, per impedire a Kurt di battermi” ha detto ridendo Carl Edwards, che partirà dalla seconda posizione “personalmente aggiungerei delle sconnessioni anche nelle altre curve, renderebbero le cose più interessanti finchè non danneggiano le vetture”.

Al contrario Joey Logano non era per niente divertito dalla situazione: “Dopo il mal di testa causato da quelle buche, un’auto finisce in testacoda e non puoi nemmeno completare il tuo giro” ha detto Sliced Bread furioso “proprio non capisco, mi fa impazzire questa cosa, non abbiamo nemmeno avuto una possibilità di mettere la nostra auto davanti a tutte”.

In terza posizione partirà Martin Truex Jr., che non ha potuto evitare di sottolineare come le sconnessioni siano peggiorate almeno di dieci volte rispetto allo scorso anno, con buche che arrivano anche a 10 pollici di profondità facendo perdere il contatto delle gomme con l’asfalto.

A seguire completano le prime file Jeff Gordon, Kevin Harvick – il più veloce nei primi due round di qualifica -, Austin Dillon e Brad Keselowski, l’ultimo pilota a segnare un tempo nell’ultimo round, interrotto subito dopo dall’errore di Hamlin, che partirà comunque ottavo.

Tony Stewart è stato costretto all’auto di riserva dopo un’incidente nelle prove libere, partirà ventottesimo.

Essendosi presentati solamente 43 piloti al “Tricky Triangle” prenderanno tutti parte alla gara di domenica, con grande sollievo di Brendan Gaughan e del suo team che non sono riusciti a mettere in pista la Chevrolet #62 in tempo per completare almeno un giro e partiranno dal fondo dello schieramento.

Appuntamento a domenica, bandiera verde alle 19.16 italiane.

Simone Alberti

 
POS. CAR # DRIVER MANUFACTURER SPONSOR BEST SPEED BEST TIME BEHIND
1 41 Kurt Busch Haas Automation 177.599 50.676 Leader
2 19 Carl Edwards Arris 177.550 50.690 –0.014
3 78 Martin Truex Jr Furniture Row/Visser Precision 177.522 50.698 –0.022
4 24 Jeff Gordon AXALTA – PENN STATE 177.211 50.787 –0.111
5 4 Kevin Harvick Budweiser / Jimmy John’s 177.200 50.790 –0.114
6 3 Austin Dillon Dow 176.526 50.984 –0.308
7 2 Brad Keselowski Miller Lite 175.967 51.146 –0.470
8 11 Denny Hamlin FedEx Ground 177.676 50.654 -0.022
9 48 Jimmie Johnson Lowe’s / Jimmie Johnson Foundation 177.385 50.737 –0.061
10 18 Kyle Busch M&M’s Crispy 177.193 50.792 –0.116
11 22 Joey Logano Shell Pennzoil 176.800 50.905 –0.229
12 5 Kasey Kahne FARMERS 176.070 51.116 –0.440
13 31 Ryan Newman Grainger 176.036 51.126 –0.450
14 1 Jamie McMurray CESSNA 176.005 51.135 –0.459
15 42 Kyle Larson Target 175.943 51.153 –0.477
16 27 Paul Menard Schrock / Menards 175.895 51.167 –0.491
17 17 Ricky Stenhouse Jr Zest Ford Fusion 175.699 51.224 –0.548
18 13 Casey Mears No. 13 GEICO Chevrolet SS 175.671 51.232 –0.556
19 20 Matt Kenseth Dollar General 175.531 51.273 –0.597
20 88 Dale Earnhardt Jr Nationwide 175.466 51.292 –0.616
21 55 David Ragan Aaron’s Dream Machine 175.418 51.306 –0.630
22 10 Danica Patrick GoDaddy 174.832 51.478 –0.802
23 15 Clint Bowyer Jack Link’s/Big Machine Records 174.236 51.654 –0.978
24 9 Sam Hornish Jr Medallion Bank 173.819 51.778 –1.102
25 43 Aric Almirola Nathan’s Famous 174.791 51.490 –0.814
26 47 AJ Allmendinger Clorox 174.771 51.496 –0.820
27 16 Greg Biffle Ortho Ford Fusion 174.683 51.522 –0.846
28 14 Tony Stewart Mobil 1 / Bass Pro Shops 174.652 51.531 –0.855
29 33 Ty Dillon Yuengling 174.317 51.630 –0.954
30 51 Justin Allgaier SEM 174.031 51.715 –1.039
31 46 Michael Annett Sherwin Williams 173.873 51.762 –1.086
32 40 Landon Cassill Interstate Moving Services 173.772 51.792 –1.116
33 6 Trevor Bayne Advocare Ford Fusion 173.695 51.815 –1.139
34 7 Alex Bowman Accell Construction 173.410 51.900 –1.224
35 38 David Gilliland MDS 172.467 52.184 –1.508
36 34 Brett Moffitt Dockside Logistics 172.437 52.193 –1.517
37 23 J.J. Yeley Dr. Pepper/Heinz 171.989 52.329 –1.653
38 98 Josh Wise TBA 171.887 52.360 –1.684
39 35 Cole Whitt TBD 171.752 52.401 –1.725
40 26 Jeb Burton Maxim Fantasy Sports 170.623 52.748 –2.072
41 83 Matt DiBenedetto Burger King 169.440 53.116 –2.440
42 32 Travis Kvapil VISONE RV PARTS 169.122 53.216 –2.540
43 62 Brendan Gaughan TBA 0.000 0.000 -50.676