Categorie
Monster Energy Cup Series

Sprint Cup TV Ratings – Ascolti mediocri per l’appuntamento di Richmond

original

Per la seconda volta in questa stagione, la NASCAR Sprint Cup ha fallito nell’attrarre il 2% delle televisioni americane.

La NASCAR Sprint Cup racing da Richmond ha ottenuto un 1.8 di final rating e 3.1 million viewers su NBCSN lo scorso sabato sera, -38% nei ratings e -45% nel totale spettatori rispetto allo scorso anno (3.0, 4.9M) e -45% e -41%, rispetto al 2013 (3.3, 5.2M), quando entrambe le edizioni andarono in onda sul canale in chiaro ABC.

Anche escludendo i rinvii per pioggia, la vittoria di Matt Kenseth è l’edizione meno vista dell’appuntamento autunale di Richmond da almeno il 200. Il record negativo precedente era stato stabilito nel 2008 quando la gara fu posticipata dal sabato sera alla domenica pomeriggio su ESPN.

Nel 2007, la gara aveva stabilito il record di spettatori e di rating con un solido 4.2 e 6.8 milioni su ABC.

Tutte e 14 le gare della Sprint Cup via cavo questa stagione hanno avuto un declino nei ratings e nel totale spettatori, con ognuna che ha stabilito dei record storici negativi in oltre un decennio. Bisogna anche ricordare però che NBCSN e Fox Sports 1 sono presenti in meno case rispetto ai partner precedenti della NASCAR: ESPN e TNT.

Solo una volta – nel corso di questa stagione – una gara della Sprint Cup ha ottenuto un rating peggiore della gara di Richmond. Stiamo parlando dell’appuntamento di Kansas – funestato dalla pioggia – su FS1 dello scorso Maggio (1.6, 2.5M). Le quattro gare meno viste della stagione si sono tutte tenute di sabato sera, Kentucky (2.0, 3.2M) e Bristol (2.1, 3.6M) che si unisco alle già citate Richmond e Kansas.

Federico Floccari

Di Federico Floccari

Dal mio nickname si possono capire già moltissime cose. Per me la NASCAR è uno stile di vita, non solo un semplice sport. Seguitemi su Twitter (@NASCARCountryUS) se volete veramente saperne di più sul mondo delle stock-cars americane e non solo. Qui, su Motorsportrants, scrivo solo ed esclusivamente sulla NASCAR e non me ne pento. Anzi.